.
Annunci online

scenarifantastici
SOLO FUTURO....SENZA RETE......
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


SOCIETA'
DOPO LA BREXIT ORA LO STRAPPO CATALANO
30 settembre 2017
Era il 1968, anno che in tutto il mondo occidentale, spirava il vento della contestazione. In una Catalogna, sotto il giogo Franchista, venne scritta questa canzone:

IL PALO

Il vecchio Siset mi parlava
di buon'ora sul portone
mentre aspettavamo il sole
e vedevamo passare i carri

Siset, non vedi il palo
al quale siamo tutti legati?
Se non riusciamo a liberarcene
non potremo mai camminare

Se tiriamo tutti insieme cadrà
e non può durare a lungo
di sicuro cade, cade cade
già dev'essere ben marcito

Se io tiro forte di qui
e tu tiri forte di là,
sicuro che cade, cade, cade
e potremo liberarci

Però, Siset, è già passato molto tempo
e le mani mi si stanno scorticando
e quando mi manca la forza
diventa più spesso e più grande.

Lo so bene che è marcio
ma il fatto, Siset, è che pesa tanto
che a volte le forze mi abbandonano
Tornami a ripetere la tua canzone

Se tiriamo tutti insieme, cadrà
e non può durare a lungo
di sicuro cade, cade cade
già dev'essere ben marcito

Se io tiro forte di qui
e tu tiri forte di là,
sicuro che cade, cade, cade
e potremo liberarci

Il vecchio Siset ormai non dice niente
se l'è portato via un vento cattivo
lui sa bene in che direzione
ed io sono ancora sotto il portone

E quando passano i nuovi ragazzi
Alzo la voce per cantare
L'ultimo canto di Siset,
l'ultimo che mi insegnò

Se tiriamo tutti insieme, cadrà
e non può durare a lungo
di sicuro cade, cade cade
già dev'essere ben marcito

Se io tiro forte di qui
e tu tiri forte di là,
sicuro che cade, cade, cade
e potremo liberarci.

Son passati quasi cinquant'anni e la Catalogna ora fa parte di una grande democrazia, con diritti civili molto avanzati, ma i Catalani, ripropongono la canzone di Lluis Lliach, nel procedere nello strappo verso il potere centrale Madrileno. Si ritengono tutt'ora sfruttati e villepesi dallo stato centrale Spagnolo. Domani 1 Ottobre, nonostante il divieto a loro opposto dal governo centrale, sono decisi a votare nel referendum indetto per la loro Indipendenza da Madrid. 
Che succederà all'orario previsto per l'apertura dei seggi, ancora non si comprende, visto che entrambe le parti, non mostrano al momento alcun cedimento dalle loro rispettive posizioni. Ma nessuno dirà domani....."Abbiamo scherzato".......per cui....




permalink | inviato da warranty54 il 30/9/2017 alle 13:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo